•  

    Seguici:

    Tesori Nascosti, tesori Svelati

    Tesori Nascosti Tesori Svelati

    La Storia che crea il futuro

    Ente Geopaleontologico di Pietraroja: un’opportunità per il sannio

    Oltre vent’anni fa, precisamente il 26 marzo 1998, a seguito della pubblicazione di un articolo scientifico sulla rivista “Nature” ad opera di Cristiano Dal Sasso e Marco Signori, fu rivelato al mondo la scoperta del dinosauro teropode Scipionyx Samniticus, ritrovato nel lontano 1980 a Pietraroja dall’amatore Giovanni Todesco.

    A seguito di tale rivelazione e considerata anche l’importanza del geosito di Pietraroja, noto agli studiosi di Scienze Naturali già dal 1798, un’apposita norma dello Stato nel duemila prevedette l’istituzione dell’Ente Geopaleontologico di Pietraroja.

    L’Ente è riconosciuto come Ente di Ricerca Scientifica, la sua finalità è quindi svolgere un’attività di ricerca volta alla valorizzazione, conservazione e promozione del Geosito.

    Da un anno il governo dell’Ente è affidato ad un Comitato di Gestione che ha posto in essere tutte le attività per l’avvio della gestione e la scritturazione delle regole fondamentali di funzionamento dell’Ente stesso.

    L’incontro programmato, quindi, servirà per tracciare un primo bilancio delle attività svolte e indicare le prospettive future e si terrà il prossimo 11 febbraio alle ore 9:30, presso la sede della Soprintendenza di Benevento sita al Viale degli Atlantici, 14/16 (Ex Convento di San Felice).

    Interverranno all’evento il sindaco di Benevento Clemente Mastella, il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa, il Presidente dell’Ente Geopaleontologico di Pietraroja Gennaro Santamaria, il Presidente dell’amministrazione Provinciale di Benevento Antonio Di Maria, il Soprintendente Salvatore Buonomo, il Direttore Generale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” Francesco Bello, il Rettore dell’Università degli Studi del Sannio Filippo De Rossi e il Vicepresidente della Giunta Regionale della Campania Fulvio Bonavitacola.

    Torna all'inizio dei contenuti